Consenso informato all’ ago-biopsia prostatica trans-rettale ecoguidata della prostata .


La biopsia ecoguidata della prostata consiste nell’introduzione di una sonda ecografica nel retto; la sonda è rivestita da gel ecografico per la propagazione degli ultrasuoni. Sotto controllo ecografico si eseguono prima un’anestesia loco-regionale e, successivamente, dei prelievi bioptici mirati e randomizzati (multipli) nelle zone da indagare, mediante l’utilizzo di un appropriato ago montato all’interno di una pistola a scatto. Il prelievo dovrà essere inviato al laboratorio di anatomia patologica per l‘esame istologico. La biopsia viene eseguita in regime AMBULATORIALE (con richiesta del medico di base), ed il paziente deve comunque essere accompagnato.


PRIMA DELL’ESAME:

  • Sospendere eventuale terapia antiaggregante o anticoagulante con le modalità secondo prescrizione (vedi foglio allegato).
  • Il giorno prima eseguire terapia antibiotica secondo prescrizione, la quale dovrà essere continuata per un totale di 7 giorni (vedi foglio allegato).
  • Eseguire un clistere evacuativo la sera prima dell’esame.

AL MOMENTO DELL’ ESAME:

  • Informare il personale sanitario riguardo eventuali terapie in corso e\o  allergie a farmaci .
  • Presentare documentazione clinica (precedenti biopsie o ecografie, fogli di dimissione di precedenti ricoveri, relazione del medico curante, ecc…)

DOPO L’ESAME:

  • Il paziente dovrà rimanere in osservazione per un periodo variabile, secondo parere dei sanitari (la dimissione avverrà comunque nella medesima giornata dell’esame, salvo complicazioni).
  • Il paziente dovrà rimanere a riposo per almeno 24h e dovrà astenersi da utilizzare auto, motocicletta, biciletta, cavallo, oltre ad astenersi dai rapporti sessuali per almeno 7 giorni.
  • Si può verificare un sanguinamento dal retto  o la presenza di sangue nelle urine o nel liquido seminale, bruciore minzionale e/o impossibilità alla minzione, febbre: in genere questi eventi sono di lieve entità e non comportano pericolo; tuttavia raramente, possono essere di entità tale da necessitare il ricovero ed interventi terapeutici in urgenza. Nel caso in cui i suddetti sintomi si presentino dopo la dimissione il paziente dovrà recarsi presso il più vicino pronto soccorso. 
  • Dopo circa 15 giorni dall’ esecuzione dell’esame il paziente potrà ritirare l’esito dell’esame istologico secondo le modalità descritte sul foglio di dimissione che verrà consegnato al paziente.

Consegnato dal Dott........................... In data......................    Firma del paziente......................

“Consapevole delle caratteristiche e finalità del trattamento specifico, 

Io sottoscritto ……………………………………………………………………………………, dichiaro di avere compreso le modalità di esecuzione della biopsia prostatica, nonché i possibili effetti collaterali, di avere avuto risposta ad ogni domanda in merito, di non riscontrare punti controversi. Per tale motivo accetto, per libera scelta, il trattamento proposto”.

        Il Paziente                                                                        Il Medico